page title icon GOOD WORKING: LA WEB AGENCY CHE NON TI ASPETTI

Si fa presto a dire digital. Potrebbe essere questo il titolo di un saggio o di un documentario di approfondimento che indaghi come spesso si pensa che sia sufficiente applicare l’etichetta di digital a qualcosa per renderlo immediatamente digitale, adatto al web e alle sue dinamiche e, per questo, funzionante. Questa è una convinzione diffusa, ma sono tanti gli errori presenti in tale prospettiva. Good Working è la web agency non convenzionale che si occupa innanzitutto di impostare una corretta inquadratura sulla realtà.

La comunicazione con i clienti

Per molti Good Working potrebbe apparire come la classica web agency all’interno della quale ci sono persone che si occupano di web, social, marketing, comunicazione, eccetera. Sbagliato. Good Working si occupa innanzitutto delle persone e di quelle che gestiscono aziende e che decidono di investire sul web. Sì, perché non basta aprire un sito o un profilo social per essere online. Non basta nemmeno pubblicare contenuti o avere tanti follower e mi piace. Queste sono dinamiche che hanno (forse) funzionato per un periodo limitato di tempo, ma che poi hanno perso tutta la loro efficacia. Il motivo? Mancavano di una base solida: l’attenzione verso i reali bisogni dei clienti.

Da questo dovrebbe partire una web agency, da questo parte Good Working. Una prospettiva che a molti apparirà scontata, ma che non lo è affatto e che si rivela essenziale per costruire e supportare il successo di una piccola e media impresa. Costruire e supportare. Questo fa la web agency, in un lavoro innanzitutto di definizione di una strategia sulla quale, poi, sviluppa i mezzi per supportarla. Che sia un blog, un sito, una pagina social o quant’altro; solo sapendo di cosa si ha bisogno e cosa si vuole raggiungere si può costruire qualcosa di concreto.

Quello che i numeri non dicono

Da cosa si misura il successo della presenza online? Dal numero di follower, dai mi piace ai post o dalle condivisioni dei video? In realtà da nessuno di questi. I numeri sono indicatori, ma non devono essere il fine delle strategie online. Il successo si misura dagli obiettivi che ci si è fissati. Aumento delle vendite? Miglioramento della propria reputazione? Promozione di un nuovo servizio? Dagli obiettivi derivano le strategie e, quindi, la verifica dei risultati. A che serve avere tanti follower se nessuno di questi è interessato ai propri servizi? Quali benefici provoca avere tanti amici digitali se questi sono a centinaia di chilometri di distanza e quindi impossibilitati a usufruire dei prodotti e dei servizi che eroghiamo a livello locale?

good working

Good Working: cosa fanno e cosa possono fare per te

Ciò che distingue Good Working dalle altre web agency è la capacità di ascoltare i propri clienti e coinvolgerli nei progetti di crescita. Si vince e si cresce insieme; non è la web agency che fa tutto il lavoro purché il cliente paghi. Il core business è e rimane dell’azienda ed è questa che conosce i segreti del proprio lavoro, gli aspetti sui quali investire, le novità del settore e tutte le caratteristiche possono fare la differenza di quel prodotto e di quel servizio.

Comunicazione digitale

Good Working comunica e promuove tutto questo a livello digitale. Non con formule magiche o soluzioni preconfezionate, ma analizzando la situazione e individuando gli strumenti e le strategie più adatte a raggiungere gli obiettivi.

Un team di professionisti

Tutto questo lavoro viene svolto con profonda passione e coinvolgimento dei professionisti che operano in Good Working. Parliamo di una web agency composta da professionisti specializzati nel loro settore. Chi nello sviluppo e della SEO, chi nella grafica e nel visual, chi nella redazione di contenuti. Ognuno ha una serie di frecce nella propria faretra, da utilizzare al momento giusto per fare centro: permetterti di ottenere ciò che stai cercando.

Servizi digitali

Sviluppo siti, consulenza e ottimizzazione SEO, pubblicità online, piani editoriali e redazione contenuti per il blog; Good Working è tutto questo e molto altro ancora. Non è importante solo saper padroneggiare uno strumento, ma anche essere capaci di accogliere le novità che un settore in rapida evoluzione come quello del web è sempre pronto a proporre.

Perché oggi non puoi fare a meno di Good Working

Come confermato in questo articolo, nell’ultimo anno abbiamo assistito a un aumento del traffico internet. Le persone utilizzano gli strumenti digitali non solo per gioco o per condividere le foto dei propri piatti preferiti, ma anche per fare la spesa, cercare un servizio di assistenza locale, valutare dei servizi, confrontare delle tariffe, seguire degli eventi o approfondire un argomento. Non c’è niente (o quasi) di quello che facciamo quotidianamente che non passa attraverso una ricerca online.

L’esito di questa ricerca deve essere una risposta positiva, utile e soddisfacente. Requisiti che un’azienda deve possedere e che il lavoro di Good Working permette di far emergere. Il problema del web, infatti, non è solo farsi trovare, ma anche avere qualcosa di importante e unico da dire e proporre: Good Working sa come fare.